L'arte della bellezza

Scoprite la nostra artigianalità

Tradizione, eccellenza, elevata qualità e ricerca dei materiali: questi sono i valori che da sempre sono nel cuore di Buccellati, azienda fondata dall'omonima famiglia milanese di gioiellieri, che ha preservato la sua identità stilistica per più di cento anni, rivivendo ed implementando antiche tecniche orafe.

 

Dai primi capolavori di Mario, passando per le sontuose creazioni di Gianmaria fino ai raffinati pièces uniques di Andrea, i Buccellati hanno “reinventato” queste tradizioni, innovandone tecniche, materiali, forme e tipologie con creatività e originalità.

Incisione, traforo ed incatenatura diventano così parte di un processo creativo in divenire, di una continua sperimentazione e perfezionamento che da oltre un secolo hanno contribuito alla realizzazione di pezzi unici ed irripetibili, dai motivi originali ed esclusivi.
Savoir fair e creatività: questa è la combinazione che ha reso celebre ed ineguagliabile lo Stile Buccellati nel mondo.

“Faccio un disegno perché un artigiano lo realizzi- affermava Gianmaria Buccellati- è il cuore della creazione.”

 

I capolavori Buccellati nascono dalla collaborazione tra i creativi con i loro abilissimi artigiani, che da generazioni si susseguono al fianco dei Buccellati, occupandosi ognuno di una fase della lavorazione. I loro gioielli e gli oggetti preziosi nascono dalle mani, mani che pensano, progettano, creano.

 

Le mani dei Buccellati e dei loro artigiani combinano la passione artigiana con la creatività italiana, onorando, con i loro gesti, la memoria dei maestri orafi che li hanno preceduti e tracciando la strada per coloro che verranno.

 

Tecniche principali

Tecniche d'Incisione

Rigato

Rigato è un tipo di incisione costitutita da tante linee sottili parallele tra loro, creando una lucentezza setosa che ricorda le texture tessili. Il Rigato caratterizza la collezione Macri, una delle linee iconiche della Maison

Chiudi

Scopri la tecnica

Segrinato

Il Segrinato è un’incisione a trama fitta. Rappresenta una lavorazione molto elaborata, che consiste nell’incisione di puntinature incrociate, sovrapposte e multidirezionali. Con il Segrinato si ottiene una luminosità delicata e leggera che ricorda il velluto. Molte delle creazioni naturalistiche di Gianmaria Buccellati, raffiguranti peonie, begonie e anemoni, sono state realizzate utilizzando questa particolare tecnica.

Chiudi

Scopri la tecnica

Telato

L'effetto Telato si ottiene mediante l’incisione di linee incrociate che si intersecano in un angolo retto, producendo un effetto molto simile alla trama del lino e della tela.

Chiudi

Scopri la tecnica

Ornato

L'Ornato è un motivo per l'appunto ornamentale, che riecheggia le trame dorate dei ricchi broccati, damaschi e pizzi, lussi rinascimentali estremamente pregiati e simboli di prestigio delle corti europee.

Chiudi

Scopri la tecnica

Modellato

Il Modellato è la tecnica incisoria più complessa, che consiste nel riprodurre forme ornamentali per creare un effetto tridimensionale ad alto rilievo, spesso nei disegni a tema naturalistico, come foglie e fiori. Con il Modellato, Buccellati rende omaggio ai grandi orafi-scultori del Rinascimento.

Chiudi

Scopri la tecnica

Tulle

Il Tulle o "Nido d'Ape è una particolare tecnica di traforo, che rese Mario Buccellati celebre e riconosciuto a livello mondiale. Simile all'omonimo tessuto, questa preziosa tecnica consiste nel traforare la lastra con il seghetto fino a creare un reticolo di piccolissimi fori poligonali, che si può arricchire con applicazioni in oro o con pietre preziose. Per ottenere la perfezione e la regolarità del disegno, ogni cella deve essere ripassata con la sega manuale almeno cinque volte. E’ una lavorazione complessa e laboriosa, che necessita di grande maestria e di un’estrema precisione esecutiva.

Incatenatura

L'Incatenatura è l’unione di elementi compositivi incatenati tra loro sul retro del gioiello attraverso piccole maglie per ottenere la massima flessibilità. E’ la tecnica che ha permesso a Mario di creare i famosi bracciali in argento foderato in oro.

Pizzo

Fin dagli esordi Mario Buccellati traeva ispirazione dai raffinati merletti veneziani ad ago di Burano e ne trasferiva le trame dei pieni e dei vuoti sui gioielli attraverso la complessa tecnica del traforo. Il risultato è quello di un morbido pizzo, ottenuto creando dei vuoti di varie forme, geometriche o a foglia, trapanate a mano nel metallo, secondo un motivo poi arricchito da incisioni o gemme, a ricordare i morbidi, leggiadri ricami sul pizzo.

Filo Ritorto

Il Filo Ritorto è una complessa tecnica di lavorazione, dove attraverso un particolare strumento l'oro viene estruso trasformandosi in un sottilissimo filo, che viene ritorto su se stesso.

STORIA

COLLEZIONE STORICA