La Art Collection

SCOPRI LA COLLEZIONE

Art Collection

Andrea e Lucrezia Buccellati hanno creato insieme cinque gioielli unici ispirandosi ai dettagli di alcune tele di grandi pittori appartenenti alle correnti dell’Impressionismo e del post-Impressionismo.

Art Collection

Andrea e Lucrezia Buccellati hanno creato insieme cinque gioielli unici ispirandosi ai dettagli di alcune tele di grandi pittori appartenenti alle correnti dell’Impressionismo e del post-Impressionismo.

Azzurro mare a Prout’s Neck

Ispirato al quadro di Homer, questo bracciale in oro bianco, interamente coperto da diamanti e realizzato a mano con la tecnica tulle, riproduce il movimento sensuale delle onde e i tumultuosi spruzzi della bianca schiuma su di esse.
Un’espressione di forza e passione, innate nell’immensità del mare, che esprime tutta l’eleganza e la raffinatezza di Madre Natura.

WINSLOW HOMER -AZZURRO MARE A PROUT'S NECK

A partire dagli inizi del 1870 e fino alla sua morte, il mare fu uno dei temi preferiti di Homer, soprattutto dopo che si trasferì a Prout's Nech, in villaggio costiero nel Maine.
Questo acquerello appartiene a un gruppo di puri "paesaggi marini" che Homer produsse nel 1890.

LA TELA DEL RAGNO

Soltanto la maestria della lavorazione a tulle tipica di Buccellati poteva interpretare in modo così inequivocabile il dipinto di Larionov “La Tela del Ragno”. L’anello è stato sapientemente lavorato a mano per riprodurre un’impenetrabile e sottile ragnatela dai bordi frastagliati in oro bianco. Sopra la rete lavorata a nido d’ape, il ragno si impone con il suo corpo di diamante e le sue zampe in oro bianco inciso.

MIKHAIL LARIONOV -DIPINTO BIFACCIALE

Questa tela (dipinta su entrambe le superfici - qui vedete solo la parte frontale) fu creata da Larionov a Parigi, dove soggiornò nel primo decennio del ventesimo secolo. A Parigi, Larionov dipinse seguendo il post-impressionismo e, più tardi, aderendo allo stile del neo-primitivismo - ben esemplificato in questo dipinto.

TEMPESTA A BELLE-ÎLE

Come nel dipinto di Monet, in questi orecchini pendenti in oro bianco la luce è catturata dalla lavorazione a tulle ed enfatizzata dalle tormaline Paraiba e dai diamanti.
Un design complesso, fedele allo stile e alla tradizione Buccellati, che evoca la forza del mare, la bellezza di semplici combinazioni cromatiche, la perfezione della Natura. La tipica incisione a “rigato“ di Buccellati, combinata con la lavorazione a tulle, accresce il superbo design e la grandissima ispirazione.

CLAUDE MONETTEMPESTA A BELLE-ÎLE

Monet arrivò a Belle-Île, al largo delle coste della Bretagna, in cerca di ispirazione per i suoi dipinti. Durante il suo soggiorno e nonostante il tempo spesso inclemente, inframmezzato da alcuni giorni soleggiati, egli riuscì a creare un gruppo di dipinti che ritraevano il mare e il forte aspetto selvaggio della costa bretone.

DUE VASI DI FIORI

I fiori sono sempre stati fonte d’ispirazione per Buccellati e questa spilla/pendente mostra perfettamente come le tecniche della Maison si prestino alla rappresentazione della natura.
Il ramo di mimosa che sporge pigramente fuori dal vaso acquista nuova vita nella spilla con sette fiori dai petali in oro giallo e diamanti gialli taglio brillante, con al centro diamanti bianchi, ognuno con un diamante centrale, incassato in oro bianco.

PIERRE BONNARD - DUE VASI DI FIORI

Eseguito nel 1930, questa natura morta che raffigura due vasi di fiori con uno sfondo di gialli brillanti dimostra la perfezione di Bonnard nell'uso dei colori per valorizzare la sua composizione.

LA CADUTA DI FETONTE

L'immaginazione è più forte dell’immagine, come la ricerca di Fetonte per avere la certezza, da parte di sua madre, che suo padre sia il dio sole. Ricordo del mito di Fetonte e del suo viaggio sul carro del sole, gli orecchini a forma di ali di Buccellati “volano” inaspettatamente lungo i lobi, con un seducente movimento verso l'alto e un design sorprendente.
Realizzati a mano con la tecnica tulle, la superficie in oro giallo è rivestita da elementi a forma di piuma ricoperti di diamanti, mentre un sottile e leggerissimo gancio sorregge l'orecchino.

ODILON REDON - LA CADUTA DI FETONTE

Eseguito con toni vellutati e armoniosi di colori luminosi, questa composizione a pastello è la raffigurazione principale dello sconsiderato mito di Fetonte. Figlio di Elio, dio del sole, e certo della sua divinità e dei suoi poteri. Fetonte è rappresentato nel carro del padre, mentre frusta i grandi cavalli bianchi in un totale delirio.

Diamante taglio Buccellati

IL GIARDINO DI BUCCELLATI